Invia e-mail

Compilando ed inviando questo modulo si accettano le condizioni sulla privacy (in conformità con l'art. 13 Legge 196/03 sulla privacy)

file:single.php

.

.

Che giornata per Campari: il premio Red passion a Valeria Golino e l’apertura del ristorante nella villa di Sesto

villaCampari

VILLA CAMPARI RINATA- C’è l’accademia dei barman, con tanto di aule comprensive di secchielli, seltzer, lavandini, liquori, e tutto quanto occorre per imparare a fare i cocktail. C’è il laboratorio, geloso custode dei segreti degli ingredienti dei prodotti Campari e c’è il nuovo ristorante, aperto dai titolari del Caffé degli Artisti che sono stati contagiati dalla Red Passion. Ma c’è anche il premio a Valeria Golino. Il 18 settembre è una giornata maiuscola nel calendario di Sesto San Giovanni  e in quello Campari. E’ rinata, dopo un lungo restauro, la ‘casa alta’, meglio conosciuta come villa Campari che occupa parte di via Campari e parte di viale Casiraghi. L’edificio, ristrutturato con cura su disegni dell’architetto sestese Giancarlo Marzorati, ospita ora il ristorante Campari, l’accademia dei barman, le aule di formazione, i laboratori. Un vero e proprio mondo del gusto della Red Passion.

Enrico, Lorenzo, Rita, Cristina, Maurizio e Roberto hanno fatto le cose in grande: perfetti padroni di casa, hanno accolto con calore amici vecchi e nuovi. Si sono rivisti l’ex dirigente del commissariato di polizia di Sesto, Paola Morsiani, l’ex comandante della compagnia dei carabinieri di Sesto, Francesco Contiero; il presidente dell’Associazione imprenditori Nord Milano, Salvatore Belcastro, giornalisti di fama, l’ex sindaco Giorgio Oldrini e l’attuale primo cittadino Monica Chittò, l’ex ispettore capo del commissariato di polizia di Sesto Carlo Moro, vari imprenditori e tante altre facce sestesi. Tutti curiosi di vedere la nuova struttura che nelle intenzioni dei gestori è destinata a diventare un punto nevralgico della città per le frequentazioni importanti non solo dalla vicina sede della multinazionale Campari, ma anche perché i sestesi che contano hanno già promesso di frequentarlo. Un augurio è arrivato anche da Assocommercio, associazione di commercianti sestesi: “Sono orgoglioso che in un momento così difficile, - afferma Paolo Vino, presidente del sodalizio – un gruppo di imprenditori Sestesi sollecitati da un’azienda Nazionale ed Internazionale come Campari, si siano buttati in una grande sfida imprenditoriale. Incrociando le dita insieme a voi, auguro a tutti un in bocca al lupo e che anche Villa Campari diventi, come Caffè degli Artisti, un luogo dove i Sestesi si sono abituati a trascorrere momenti piacevoli corredati da buona cucina e tanta accoglienza”. Ma non è tutto.

PREMIO RED PASSION A VALERIA GOLINO- Campari e Vogue Italia hanno rinnovato la passione per le eccellenze italiane con la consegna del Red Passion Prize nell’ambito della quinta edizione milanese della Vogue Fashion’s Night Out. L’ormai consolidato appuntamento del Campari Red Passion Prize, che da quattro anni identifica un personaggio del panorama artistico culturale italiano, distintosi per aver fatto della passione il motore del proprio lavoro, ha visto salire sul palco per la premiazione Valeria Golino. Il Red Passion Prize è stato consegnato da Jean Jacques Dubau, Direttore Generale Italia di Gruppo Campari, sul palco insieme a Franca Sozzani, Direttore di Vogue Italia, nonché madrina della serata milanese, e all’Assessore alle Politiche per il Lavoro, Sviluppo Economico, Università e Ricerca del Comune di Milano, Cristina Tajani. Valeria Golino, personaggio eclettico, che è riuscita a trasmettere, nelle sue pellicole e nelle sue interpretazioni, l’essenza più vera della passione, ha ricevuto Campari Red Passion Prize nell’anno del suo esordio come regista, con la pellicola “Miele” presentata nella categoria Un certain Regard del Festival di Cannes. Un grande successo di pubblico e di critica, che ha apprezzato il film intenso e profondo dedicato a un argomento complesso. Valeria Golino inizia la sua carriera giovanissima prima come modella e poi come attrice, ha raggiunto la notorietà a livello internazionale con film come “Rain Man”, “Lupo Solitario” e “Respiro”.

L’attrice e regista riceve il prestigioso riconoscimento dopo Massimiliano Fuksas (edizione 2010), Dante Ferretti (edizione 2011), e il regista italiano d’adozione Ferzan Özpetek (edizione 2013). Protagonista, invece, della passione dell’aperitivo nella Vogue Fashion’s Night Out è stato Campari Orange Passion, il nuovo cocktail aperitivo perfetto connubio tra il gusto intenso di Campari, freschezza del succo d’arancia e la dolcezza dello zucchero di canna, che ha colorato di rosso alcuni dei più blasonati fashion store di Milano. Campari Orange Passion è da quest’anno disponibile nel formato in bottiglietta, perfettamente miscelato e pronto da servire, per riproporre anche a casa tutta la magia dell’happy hour.

0222471108
Vedi tutti gli articoli del blog

Design e Sviluppo

Riccardo Menoncin | Simone Nolgo

Villa Casa Alta SRL, P.IVA 08304640967
Cookie policy